E-commerce: rendi le tue schede prodotto indimenticabili

da | Lug 28, 2020 | Copywriting, E-commerce, Strategia | 0 commenti

Nel mio blog post precedente ti ho parlato di come deve essere strutturata una scheda prodotto per l’e-commerce. A cosa serve, come dovrebbe esprimersi, che tipo di impostazione darle perché sia davvero utile per chi legge e converta.
Il discorso vale sia per un negozio online proprietario, cioè quello che ti fai progettare e sviluppare insieme al tuo sito corporate, sia per tutte le piattaforme che ospitano negozi esterni, come Amazon, per esempio.
Ecco, a proposito di Amazon: ha un ottimo modello di scheda prodotto, che quindi ti aiuta a vendere se la compili a modo. Se invece non vuoi vendere su quella piattaforma ma su altre o avere un tuo negozio online, puoi comunque prendere ispirazione per progettare le tue schede prodotto.
Oggi ti parlo di come puoi rendere la struttura e i testi del tuo e-commerce perfetti per i tuoi clienti e anche per Google.


Cosa deve avere una scheda e-commerce coi fiocchi

Se abbiamo già visto che dobbiamo pensare ai nostri clienti e a come essere utili e più umani possibile, ora vediamo nel dettaglio con quali sezioni ed elementi. Ecco cosa deve avere una scheda prodotto per e-commerce a prova di bomba.


Titolo

Ogni pagina deve avere un titolo chiaro che riguarda il prodotto, normalmente è il nome del prodotto stesso. Per esempio:
Giacinto, cuscino ergonomico in piuma d’oca, 50×80 cm
sarà meglio di
Cuscino in piuma d’oca
per il solo fatto che specifica fin da subito che si tratta di un cuscino specifico, con un nome e anche delle caratteristiche e misure precise.
Il titolo deve essere presente anche a livello SEO della pagina, per far sì che sia ben indicizzata, e deve essere coerente con il contenuto della pagina e con il nome del prodotto.


Descrizione

Dettagli, benefici per chi acquista, spiegazioni sull’uso, se è una collezione limitata, se è rivolto a un pubblico specifico (per esempio: non adatto ai bambini sotto i 3 anni). Ricorda il lato umano e il principio dello spacchettamento (e la SEO, certo).


Prezzo

Sempre ben visibile e, se ci sono diverse versioni del prodotto sulla stessa pagina che corrispondono a prezzi diversi, specificarlo in modo chiaro.


Sconto

Se c’è uno sconto, evidenziarlo bene, magari anche con la durata. In questo modo le persone lo vedranno chiaramente e può essere un incentivo all’acquisto.


Foto di ottima qualità

E non solo una, ma possibilmente almeno tre o quattro per ogni prodotto. Una che lo mostra nel suo insieme, una che mostra dei dettagli, una che lo vede in funzione o ne mostra la vestibilità e la prestazione, e così via. Il massimo sarebbe anche che ci fosse la funzione zoom, per ingrandire.
Ogni foto deve avere i tag-alt giusti per la SEO e, se necessario, una didascalia.


Disponibilità

Se un dato prodotto è reperibile solo per un periodo, o per un mercato, specificarlo in modo evidente. Non con una postilla microscopica a fondo pagina, insomma. Oppure, per esempio, quanti pezzi o colori ci sono, quanti numeri o taglie. Questi dettagli devono essere chiari, sempre.


Tempi di consegna

Anche questo è un dettaglio che può essere determinante. Se io sto acquistando perché mi serve un articolo in pochi giorni e tu lo spedisci in 2 settimane, devo saperlo. Perché se compro senza sapere quando arriva e lo ricevo tardi, la prossima volta forse non comprerò più da te. L’onestà e la trasparenza pagano.


Call to Action

Bene in evidenza e studiata per il tuo target specifico, in linea con il tono di voce del tuo brand e coerente col contesto.
Attenzione: se hai un e-commerce globale e parti da una lingua, normalmente l’inglese, e traduci testi e microtesti dei pulsanti che invitano all’azione, sappi che potrebbe non essere sufficiente. Una traduzione poco aderente alla lingua italiana potrebbe essere poco efficace e farti perdere vendite perché le persone non hanno chiaro cosa devono fare per procedere. Oppure, se usi solo formule standard con un copia-incolla e i comandi per l’invito all’acquisto o all’azione non sono chiari, soprattutto mentre le persone devono darti i loro dati, possono sentirsi scoraggiate e non tornare a comprare da te o lasciare l’acquisto in sospeso.
Guidale, accompagnale, spiega bene i passaggi anche nelle piccole frasi.


Metodi di pagamento

Se ci sono diversi metodi di pagamento, non lasciare solo i simboli, ma scrivi anche bene in chiaro le opzioni. Per esempio: carta di credito, bonifico, PayPal, ecc.


Crea un ponte e metti il turbo alle tue schede prodotto

Foto di Corey Lewis via Unsplash

Tutto ciò che ti ho elencato fin qui è già una base di partenza importantissima e senza la quale non puoi avviare un buon commercio online. Se vuoi far salire di livello il valore di ciò che fai e incrementare la possibilità di far acquistare i tuoi prodotti, aggiungi anche uno o più di questi elementi.


Recensioni

Se puoi inserire la possibilità di recensire il tuo prodotto direttamente sul sito, ti consiglio di farlo. Oppure chiedi al web developer di incorporare le recensioni di Facebook o della piattaforma dove le raccogli. Perché? Perché la riprova sociale è una leva importantissima!
E se non me le fanno le recensioni? Trova un modo per chiederle direttamente: dalla newsletter, con una richiesta esplicita insieme alla consegna del prodotto, o altro. Serviranno anche a te per capire se hai qualcosa da migliorare, perciò non temerle.


Manuale di istruzioni o scheda tecnica in pdf

Soprattutto per elettrodomestici, utensili et similia, avere subito la scheda tecnica del prodotto o le istruzioni per montarlo può essere determinante. Aiuta chi è esperto a capire se quel prodotto ha proprio le caratteristiche che cerca, ma anche chi esperto non è e vuol capire se saprà far buon uso di ciò che sta acquistando.


Bottoni social ed email

Servono per condividere le pagine del tuo e-commerce. I tuoi clienti possono farti anche da ambasciatori con un solo click. Meglio di così!


Personalità

A dire la verità, questa sarebbe dovuta essere la prima voce dell’elenco. L’incipit di questo blog post.
Perché prima di metterti sul mercato, perché il tuo brand sia riconoscibile e cercato dalle persone, devi lavorare sulla personalità, sui valori, sul modo in cui vuoi esprimerti. Su chi sei e a chi parli, quale sia la tua proposta di valore e di vendita. Sul perché un certo tipo di persone dovrebbero scegliere proprio te, perché tu sei proprio il brand che soddisfa i bisogni che hanno.
La personalità del tuo brand deve essere presente nella descrizione, nel nome che dai ai prodotti, nelle call to action e in tutto il processo di vendita. E questo sì che può fare davvero la differenza.


Spero che tutti questi spunti siano stati per te utili. Se hai un e-commerce e vuoi lavorare su come rendere i tuoi testi unici ed efficaci, scrivimi tramite il modulo qui sotto, e ti ricontatterò a brevissimo. Se non sai ancora bene come muoverti e ti serve fare chiarezza, prenota una consulenza e ti aiuterò a capire come procedere.

Maria Elena Marras

Maria Elena Marras

Branding & Copywriting

Sono Maria Elena, mi prendo cura del tuo brand con strategia, contenuti e parole.
Con branding e copywriting aiuto le realtà medie, piccole e piccolissime a dichiarare al mondo chi sono, cosa fanno e, soprattutto, come lo fanno.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *